IT // EN

ANA TIJOUX

La rapper cilena Ana “Anita” Tijoux si è fatta conoscere nel panorama hip-hop latino-americano come membro del gruppo cileno d’avanguardia Mazika alla fine degli anni ’90.
Ana è ora conosciuta come una delle migliori MC a livello mondiale. Ha avuto grandissimo successo come artista solista, ha collaborato e collabora come guest rapper con importanti gruppi hip-hop. In Italia la sua “1977” ha raggiunto la Top10 iTunes Overall e la Top20 nella classifica airplay. E l’Europa sta arrivando.

Anamaría Merino nasce a Lille, in Francia, il 12 giugno 1977. È figlia di genitori cileni esiliati politici in Francia durante la dittatura di Augusto Pinochet. Dopo il golpe cileno del 1973, quando Pinochet prende il potere con la forza e depone il presidente eletto dal popolo, Salvador Allende, la famiglia di Ana fugge via.
Nel 1982 si sposta con la famiglia a Parigi ed è lì che nasce e cresce un sempre maggior interesse per l’hip-hop. Ana torna in Cile, a Santiago, da adolescente, nel 1993, con il ritorno del governo democratico. È lì che inizia a esibirsi come rapper. Debutta nel 1997 con la canzone "La Medicina" dei Los Tetas. È nello stesso periodo che co-fonda i Makiza, importante gruppo rap del panorama musicale cileno e sudamericano. Il gruppo pubblica in proprio il primo album, “Vida Salvaje” (1998), e firma un contratto con la Sony per il secondo album, “Aerolíneas Makiza” (1999). Quest’ultimo include materiale ripreso dall’album di esordio: i Mazika pubblicano la hit "La Rosa de los Vientos". Il gruppo si scioglie poco dopo e Ana torna in Francia per alcuni anni. Una volta tornata in Cile Ana collabora con la star Julieta Venegas per "Lo Que Tú Me Das", colonna sonora nel 2003 del film cileno “Sub Terra”, e con il gruppo rap hardcore messicano Control Machete per "Como Ves".
Nel 2004 il primo album dei Mazika, “Vida Salvaje”, viene rimasterizzato e ridistribuito. I Mazika si rimettono insieme e nel 2005 esce un nuovo album, “Casino Royale”. Il gruppo si scioglie ancora una volta poco dopo e Ana decide di focalizzarsi sulla sua carriera solista. Nel frattempo collabora ancora una volta con Julieta Venegas. Insieme firmano "Eres Para Mí" (2007), enorme successo in America Latina, Stati Uniti e Spagna. Nel 2009 Ana fa uscire il suo primo album da solista, “1977”, nominato ai Grammy e ai Latin Grammy. Il singolo omonimo, “1977”, ha un successo gigantesco in America Latina e negli Stati Uniti: è usato nel videogame FIFA 11 e in diversi episodi della serie tv Breaking Bad. Thom Yorke, il leader dei Radiohead, segnala “1977” tra le migliori canzoni dell’anno.
Oggi Ana Tijoux (che con il suo secondo album “La Bala” del 2011 ha ricevuto un’altra nomination ai Grammy) è uno degli artisti cileni più conosciuti a livello internazionale, tra i più credibili e impegnati politicamente e socialmente. Nel 2013 ha collaborato anche con i Morcheeba per “Hypnotized”, inclusa nel loro ultimo album.
Ana Tijoux, cantante autrice mamma, sembra essere l’erede di due grandi donne cilene, simboli di un paese e di tutta l’America Latina: Violeta Parra, celeberrima cantautrice di lotte e denunce contro le ingiustizie sociali, studiosa e custode della musica folk della sua terra, e Gabriela Mistral, premio Nobel per la letteratura, poetessa e femminista, pietra miliare della letteratura del suo paese.
Il terzo album di Ana è in uscita a marzo 2014.

news